la casa madre
La casa madre
ha sede a Genova in via Madre Rosa Bianchi 30
Madonna del monte
Spiritualità
La spiritualità francescana del nostro ordine
Le nostre missioni in Africa
Missioni
In Africa a fianco dei più piccoli

Apertura di una NUOVA FRATERNITA’

img-20180418-wa0017_2

In questo tempo pasquale, Cristo risorto offre un grande dono alla nostra Congregazione di una nuova fraternità nella diocesi di Crotone, nel comune di Petilia Policastro.

SANTA PASQUA 2018

Il Signore è veramente risorto! Alleluia

Rallegriamoci ed esultiamo! Alleluia

Quaresima 2018

La quaresima 2018 sta per finire ma il messaggio del Santo Padre rimane impressa nella mente e nel cuore di ognuno di noi e ci chiede di vigilare ogni momento. Papa Francesco esortando tutta la Chiesa ad accogliere questo tempo di grazia si lascia ispirare da un’espressione di Gesù nel Vangelo di Matteo: “Per il dilagare dell’iniquità l’amore di molti si raffredderà” (24,12). Stiamo attenti ai falsi profeti e a ciò che può raffreddare l’amore nelle nostre comunità. Per rimediare abbiamo la medicina: l’impegno nella preghiera, nell’elemosina e nel digiuno.

PROFESSIONE RELIGIOSA di Madre Rosa Bianchi Fondatrice delle S.F.N.S.M

20170528_230718-2Sappiamo che Rosa Bianchi nacque da Nicolò Bianchi. Si sposò giovanissima e rimase vedova e senza figli all’età di 18 anni. Subito volle entrare nel Terz’Ordine Francescano dove vestì l’abito ai piedi della Madonna del Monte il 25 gennaio nel 1759, e professò la Regola del Terz’Ordine il 1° febbraio 1760. Questa ragazza dal cuore d’oro amava la povertà francescana, era attratta dalla preghiera, e prediligeva i poveri.

La I Giornata Mondiale dei Poveri

 Al papatermine del Giubileo della Misericordia, Papa Francesco ha istituito la I Giornata Mondiale dei Poveri che si è celebrata il 19 novembre 2017. Nel messaggio di presentazione il Papa ha proposto il tema “Non amiamo a parole ma con i fatti”, riprendendo, in filigrana, tutto il suo apostolato. Il Papa ricorda che “Ci sono stati momenti, tuttavia, in cui i cristiani non hanno ascoltato fino in fondo questo appello, lasciandosi contagiare dalla mentalità mondana. Ma lo Spirito Santo non ha mancato di richiamarli a tenere fisso lo sguardo sull’essenziale. Ha fatto sorgere, infatti, uomini e donne che in diversi modi hanno offerto la loro vita a servizio dei poveri. Tra tutti spicca l’esempio di Francesco d’Assisi, che è stato seguito da numerosi altri uomini e donne santi nel corso dei secoli. Egli non si accontentò di abbracciare e dare l’elemosina ai lebbrosi, ma decise di andare a Gubbio per stare insieme con loro. Lui stesso vide in questo incontro la svolta della sua conversione: «Quando ero nei peccati mi sembrava cosa troppo amara vedere i lebbrosi, e il Signore stesso mi condusse tra loro e usai con essi misericordia. E allontanandomi da loro, ciò che mi sembrava amaro mi fu cambiato in dolcezza di animo e di corpo» (Test1-3: FF 110). Questa testimonianza manifesta la forza trasformatrice della carità e lo stile di vita dei cristiani.”

2 agosto Festa della Madonna Maria Regina degli Angeli

                         marcia-2017  Anche quest’anno Sr Filomena e sr Joyeuse sono andate in marcia francescana con il gruppo della pastorale vocazionale e giovanile di Lecce. Lo scoppo principale è d’incontrare Cristo, Volto misericordioso del Padre, nella festa della Madonna Maria Regina degli Angeli e nel perdono di Assisi.

La Madre e l’associazione Karibuni incontrano il Vescovo di Rutana

img-20170730-wa0008-2img-20170730-wa0009-2

La Professione Religiosa a Gitega

                                                Il 9 luglio a Gitega, c’è stata una grande festa per la prima professione delle sei nsanfrancesco_guercinoovizie:  Chantal, Consolata, Christella, Assumpta, Francoise e Mukunzi. Hanno espresso la loro gioia insieme alle fraternità e al popolo di Dio nella messa celebrata dall’Arcivescovo Mons. Simone Ntamwana e numerosi sacerdoti. In questa XIV Domenica del Tempo ordinario, detta dei “miti e umili di cuore sulle orme di Cristo”, le neoprofesse hanno ringraziato il Padre in questo progetto di amore e benevolenza nei loro confronti.

«Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli.  Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te”. Il loro Si alla volontà del Padre, non deve fare paura, ma Gesù le assicura  che si tratta di un giogo dolce e di un peso leggero.

La Professione Religiosa in Congo a Bukavu

Nella mfr-e-chemoria dei Santi Carlo Luanga e compagni martiri dell’Africa, la nostra Congregazione Francescana di Nostra Signora del Monte ha la gioia di accogliere due sorelle nuove professe nella delegazione del Congo: Suor Furaha Mushabisa Thérèse e Suor Lumbu Azama Elisabeth. Queste giovani ragazze hanno accolto l’invito di Gesù: “Va vendi tutto quello che hai e dallo ai poveri” (Mc 10,21). E sulle orme di San Francesco d’Assisi e santa Chiara desiderano seguire il Maestro, Volto misericordioso del Padre. Il loro sì nell’oggi che sia per sempre, Amen!

31 maggio Festa della visitazione di Maria ad Elisabetta

visita_isabel“Maria si alzò e andò in fretta” Lc  1,39-56

  Maria dopo l’Annunciazione, esperienza viva dell’incontro        con il Signore, si alza e sceglie di “andare” verso la    montagna, e va “in fretta” da sua cugina Elisabetta.      Maria porta dentro di sé la “buona notizia” e      incarna il motivo della gioia con il Magnificat. Come Lei, anche noi abbiamo una missione da compiere: attraversare le strade del mondo andando incontro all’altro e facendo memoria delle grandi opere che il Signore opera nella nostra vita e nella nostra storia.